Accensione termosifoni e caldaie Roma

Il D.P.R. 74/2013 (16 aprile 2013, n.74 pubblicato in G.U. Serie Generale n.149 del 27-6-2013) ha ridefinito il Regolamento recante la definizione dei criteri generali in materia di esercizio, conduzione, controllo, manutenzione e ispezione degli impianti termici per la climatizzazione invernale ed estiva degli edifici e per la preparazione dell’acqua calda per usi igienici sanitari.

L’art. 4 del Decreto definisce i limiti di esercizio degli impianti termici e ne determina le eccezioni.

Data accensione termosifoni e caldaie Roma 2015
Roma è inserita nella fascia climatica D. La durata di accensione degli impianti termici non deve superare a Roma, le 12 ore giornaliere nell’arco di tempo che va dalle ore 5.00 alle ore 23.00, nel periodo dal 1 novembre al 15 aprile.

Eccezioni:
Possono derogare a tale norma, limitatamente alla sola durata giornaliera di attivazione (per Roma 12 ore) tra gli altri, gli impianti termici al  servizio di  piu’ unita’  immobiliari residenziali nei quali sia installato e funzionante, in ogni singola unita’ immobiliare, un sistema di contabilizzazione del calore e un sistema di termoregolazione  della  temperatura ambiente dell’unita’ immobiliare stessa dotato di un programmatore che consenta la regolazione almeno su due livelli di detta temperatura nell’arco delle 24 ore (Art. 6 lettera f)

In presenza di particolari condizioni climatiche, gli impianti termici possono essere attivati al di fuori dei periodi di accensione, ma con una durata giornaliera non superiore alla metà di quella normalmente consentita (a Roma il è di 6 ore). Per le stesse situazioni climatiche eccezionali, i sindaci, con propria ordinanza, possono ampliare i periodi di accensione e la durata di attivazione degli impianti.

Zona climatica Periodo di accensione Orario consentito
A 1° dicembre – 15 marzo 6 ore giornaliere
B 1° dicembre – 31 marzo 8 ore giornaliere
C 15 novembre – 31 marzo 10 ore giornaliere
D 1° novembre – 15 aprile 12 ore giornaliere
E 15 ottobre – 15 aprile 14 ore giornaliere
F nessuna limitazione nessuna limitazione

 

 

ATTENZIONE. Il Commissario Straordinario di Roma Capitale constatata la situazione di persistente criticità degli agenti inquinanti nell’aria, ha firmato nel mese di dicembre una serie di ordinanze che dispongono che sull’intero territorio comunale gli impianti termici destinati alla climatizzazione invernale degli ambienti vengano gestiti in modo che, durante il periodo di funzionamento giornaliero consentito, non siano superati valori massimi di temperatura dell’aria stabiliti dall’ordinanza (generalmente 18° per le abitazioni civili). Le sanzioni amministrative vanno da un minimo di 500 a 3.000 euro (DPR 74/2013, Art. 11).